Non Solo Ferri Vecchi - CONSERVAZIONE DELLA STORIA DELLA NOSTRA SOCIETA'

Posts Tagged ‘manovella’

Telefoni / Centralini

20 febbraio 2010

Antico Telefono a Manovella Western Electric Company e breve Storia

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Ascolta con webReader

Telefono Manovella Western Electric Company

Le foto in questione sono relative di un Antico Telefono da Parete a Manovella in Legno della Western  Eletric Company….. ma chi è questa ???

e ……a quando risale il telefono ??? 

Negli stessi anni del telegrafo elettrico, inventori e scienziati propongono uno strumento nuovo e più  potente: nasce il telefono, capace di trasportare la voce umana a distanze sempre crescenti.
Inizialmente immaginato come naturale sostituto del telegrafo, diventa un mezzo di comunicazione per tutti, in grado di modificare le abitudini sociali e ridisegnare le relazioni. 

Telefono a Manovella Western Electric Company

Nel 1871 Antonio Meucci (1808-1889) brevetta il telefono, o meglio il “telettrofono“, un sistema di trasmissione che però, anche per l’inadeguatezza del microfono, funziona solo su brevi distanze. 

Il primato spetta comunque ad un valdostano, Innocenzo Manzetti, che riuscì a realizzare un apparecchio elettrico in grado di comunicare a distanza già intorno il 1860, ma senza riuscire a sviluppare ulteriormente il progetto. Manzetti battezzò la sua invenzione, basata sull’induzione elettromagnetica, “télégraphe parlant“. Come riportano numerose testimonianze (more…)

Calcolatrice

1 febbraio 2010

Antica Macchina Calcolatrice a Manovella Walther ….e storia della calcolatrice

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Ascolta con webReader

Macchina Calcolatrice a Manovella Walther

Calcolatrice a Manovella Walther n.61052 – Modell wr10 buromaschinenges – Nazionalità tedesca.
La “calcolatrice” è un dispositivo in grado di eseguire calcoli numerici.    

Guardate e ammirate la complessità di questa macchina calcolatrice, due manovelle da spostare a destra, una a sinistra, cinque levette per il funzionamento, una in particolare per la sottrazione o la somma dei numeri,
tutta meccanica.    

Come si usa… si impostano i numeri da sommare, un giro di manovella e la levetta sul segno somma; si impostano altri numeri da sommare, altro giro di manovella . Si legga la somma sul contatore generale, e…  non tutto
qua !!!  Ma per chi ne è davvero interessato ho trovato una mini guida molto interessante di un modello sempre della Walther molto simile a questo scaricabile qui : Tutorial Calcolatrice a Manovella (1303)
Breve ma interessante storia della Calcolatrice.    

Fin dai primordi dell’umanità, il problema di fare i conti era un problema sentito, e all’inizio c’erano fondamentalmente due sole soluzioni.
La prima erano le dita, ossia utilizzare la disposizione e il movimento delle dita per facilitarsi nell’eseguire i conti. In inglese per indicare i numeri rappresentati con le dita, veniva utilizzato il termine latino digita, da cui digit e  a qui il termine  digitale.    

Macchina Calcolatrice a Manovella Walther

La seconda tecnologia primordiale erano i sassi, che in latino si chiamavano calculi da cui (more…)

Grammofoni

25 gennaio 2010

Grammofono a Manovella His Master Voice – Hayes Middlesex

Tags: , , , , , ,

Ascolta con webReader

Grammofono a Manovella His Master Voice - Hayes Middlesex

Grammofono a Manovella His Master Voice – Hayes Middlesex 

Settembre 1920 E R Johnson, Presidente di The Victor Talking Machine Company, unisce il Consiglio di amministrazione di The Gramophone Company Ltd. e a Londra concepisce l’idea di un gramophone automatico…ma per la  storia vedi i precedenti articoli :  Storia del Grammofono e Fonografo o Il Fonografo di Edison

Questo è un grammofono che ho trovato durante una delle centinaia di visite in un mercatino dell’usato e dovrebbe essere di quest’epoca. Circa anno 1930.   

Le curiosità che voglio trasmettere ai giovani sono le seguenti: la carica della molla avviene a manovella.   

L’intero impianto è privo di qualsiasi circuito elettronico od elettrico.   

Per alzare o abbassare il volume, basta chiudere o semichiudere le porticine del mobile dove al suo interno c’è la tromba del grammofono.   

Ottimo timbro di voce.  

Grammofono a Manovella His Master Voice - Hayes

I dischi che sono sulle foto sono “l’Inno di Mameli” che voglio dedicare a tutti i padri d’ITALIA e “l’inno dei lavoratori” che dedico a tutti i (more…)

Attrezzi

19 gennaio 2010

Il temperamatite a manovella e la matita copiativa

Tags: , , , , , , , , , ,

Ascolta con webReader

Antico Temperamatite a Manovella

Temperamatite in ferro in uso negli anni 30/60 negli uffici pubblici e scuole di fabbricazione tedesca : Bleistifischarf maschine Gull & Harberck Hamburg “Jupiter 1″.  

Il temperamatite o “appuntalapis” detto anche temperino.  

Negli anni addietro negli uffici pubblici, quali i tribunali, registro, catasto, scuole ecc. si usavano per vari usi le matite ( “lapis” ) e particolarmente le matite copiative blu o rosse.  

I vecchi alunni come me, che hanno passato la cinquantina, ricorderanno quei brutti segni rossi o blu fatti dalla maestra/o con le matite copiative, nella correzione dei nostri compiti fatti a casa o a scuola. Ebbene nell’atrio dell’ufficio e della scuola c’era una scrivania e l’uscere o il bidello aveva a disposizione una macchinetta simile a quella fotografata (temperamatite) un po’ voluminosa, ma molto pratica per fare le punte alle suddette matite.  

 

I Segni della Maestra

Anche qualche studio tecnico di disegnatori o geometri si era procurato questo temperamatite per impiegare meno  tempo a fare la punta alle matite. Si usava anche quello a lametta, piccolino economico , e tradizionale ma si impiegava troppo tempo e si doveva
prestare maggiore attenzione a non rompere la punta.  

Una matita copiativa è una speciale matita il cui segno è indelebile o quantomeno difficilmente cancellabile.

La matita normale ha la mina di sola grafite, mentre quella copiativa contiene anche coloranti derivati dall’anilina e dei pigmenti solubili in acqua. La matita copiativa può essere cancellata (more…)